NO ROGO NIGHT: si conclude la raccolta firme contro i roghi tossici

No rogo tossici

Terra dei fuochi è l’espressione con cui è tristemente nota una vasta area di Napoli, della sua provincia e della provincia di Caserta, ormai devastata dallo sversamento illegale di rifiuti e dai roghi tossici che deteriorano il territorio e danneggiano la vita sociale e la salute dei cittadini residenti nella zona.

La cattiva gestione dei rifiuti, oltre a danni ambientali inestimabili, ha comportato un aumento di tumori ai polmoni e allo stomaco dell’80% circa sul territorio, come evidenziano alcuni dati forniti dall’Istituto Nazionale Tumori “Fondazione Pascale”.

Tra le realtà territoriali che lottano per mettere fine a questa catastrofe ambientale e sanitaria vi è il  Coordinamento comitati fuochi, una rete di associazioni, comitati e liberi cittadini che si battono per la salvaguardia del proprio territorio sfidando la criminalità e l’indifferenza delle istituzioni.

La campagna di raccolta firme per la denuncia/querela contro le istituzioni, colpevoli di omissione di provvedimenti volti alla risoluzione del problema, promossa dal Coordinamento comitati fuochi, si chiuderà il 30 settembre con l’evento “No Rogo Night”. Tale iniziativa, presentata dal movimento Occupy Caivano in collaborazione con l’Enoteca Hannah, si terrà a Caivano presso Via De Gasperi e sarà una notte all’insegna della cultura e della legalità.

Il programma della serata prevede il concerto dei Palkoscenico, ancora una volta protagonisti di eventi di interesse sociale ed ecologico; l’esposizione del pittore Luigi D’Ambrosio, che metterà in mostra una serie di opere dal titolo “Progetto Dangerous la Terra dei Fuochi” e, infine, una mostra fotografica collettiva con i lavori di Mauro Pagnano, Luciana Passaro, Raffaele Semonella e Vincenzo Viglione.

No Rogo Night è una serata di arte e d’intrattenimento che cerca di dare voce ai bisogni di una popolazione stanca degli orrori di cui la sua terra è vittima silenziosa.

Lucia Privitera