Il progetto di Sodastream: una gabbia per le bottiglie di plastica

sodastreamSi chiama “The Cage” (la gabbia) il progetto internazionale di sensibilizzazione dei consumatori sull’enorme quantitativo di bottiglie di plastica e lattine consumate quotidianamente, ideato da Sodastream, azienda leader nel settore di preparazione domestica di bevande gasate ed acqua frizzante.

L’idea, lanciata dall’azienda il 16 luglio scorso, verrà prolungata per tutto il mese di luglio e prevede il posizionamento di oltre 20 “Gabbie” in diversi aeroporti e  luoghi di passaggio in paesi quali: Stati Uniti, Regno Unito,Italia, Francia, Sudafrica, Germania, Belgio, Giappone, Canada, Norvegia, Nuova Zelanda, Repubblica Ceca, Irlanda, Israele, Svizzera, Slovacchia, Svezia, Brasile e Australia.

“La Gabbia” contiene simbolicamente le bottiglie e le lattine che una famiglia consuma in 3 anni e permette di riflettere su quanto i rifiuti incidano sulla nostra vita quotidiana e sull’ambiente, spingendo i consumatori all’utilizzo dell’acqua pubblica.

La scommessa di Sodastream continua anche sul web, infatti tramite la pagina appositamente creata su facebook The Cage Challenge , è possibile con il semplice click sul tasto “mi piace” riempire una “Gabbia” virtuale anche su internet.

Il progetto nasce dalla consapevolezza che ogni giorno circa che 1 miliardo bottiglie di plastica vengono buttate ma, solo il 30% viene riciclato,  questo senza tenere in conto il calcolo dell’inquinamento provocato dalle emissioni di CO2 emesse per la fabbricazione e dal trasporto delle bottiglie di plastica.