Seconda giornata di Energy Sud ricca di appuntamenti!

Il secondo convegno di Energy SudLa seconda giornata di Energy Sud, la prima fiera dedicata a energie e fonti rinnovabili organizzata presso il Centro Fieristico “Fiere della Campania” di Ariano Irpino, ha visto una significativa presenza degli alunni degli istituiti scolastici della provincia di Avellino, giunti in Fiera per visitare i 10.000 mq di spazio espositivo che per l’occasione hanno ospitato circa 70 aziende provenienti da tutto il Sud Italia.

La sensibilizzazione dei giovani, dunque, è uno degli obiettivi principali della fiera, che rappresenta un’occasione importante soprattutto per quelle aziende che intendono creare rete e mettersi in contatto con le altre realtà settoriali, presentando i più recenti ritrovati in fatto di energie alternative, gestione del ciclo dei rifiuti, fonti rinnovabili, idraulica, riscaldamento, condizionamento ed edilizia e tutte quelle tecnologie che, nel prossimo futuro, cambieranno in modo sempre più radicale la nostra vita quotidiana.

Il riscontro positivo fornito dal convegno inaugurale di Energy Sud è stato bissato dal secondo incontro “Energia da fonti rinnovabili, sostenibilità e sicurezza dell’ambiente naturale costruito, introdotto da S.E. Presidente Dott. Rocco Colicchio, Commissario dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas e Presidente di Sezione della Corte dei Conti, nel ruolo di Chairman dell’evento,che, nella sua relazione conclusiva, ha affrontato il tema delle sfide nate con il connubio energia-impatto ambientale.

Dopo i saluti di Francesco Lo Conte, Amministratore Unico di Fiere e Congressi, e di Carmine Di Giorgio, Vice Presidente della Comunità Montana dell’Ufita, sono intervenuti i relatori presenti: l’Avv. Vincenzo Sbrescia, Dottore di ricerca in Amministrazione pubblica europea e comparata all’Università “La Sapienza” e Coordinatore per Avellino del Movimento Ambientalista Fare Ambiente, ha ripercorso lo sviluppo delle energie rinnovabili in Europa nell’ottica di una crescita economica e occupazionale; il Prof. Ing. Giuseppe Faella, Preside della Facoltà di Architettura Seconda Università degli Studi di Napoli, e l’Arch. Ingrid Titomanlio, Dottorato di ricerca in Rappresentazione, tutela e sicurezza dell’ambiente e del territorio e Dirigente regionale di Fare Ambientehanno relazionato sul rapporto tra ecosostenibilità e sicurezza sismica, illustrando le possibilità derivanti dall’impiego nelle costruzioni antisismiche di materiali quali le fibre di canapa, lino e basalto; il Prof. Renato Federici, titolare della cattedra di Diritto Minerario, Diritto del Turismo e del Governo del Territorio presso l’Università La Sapienza, si è soffermato sull’approccio giuridico nell’affrontare il problema rifiuti; l’Ing. Capo Vincenzo Caprioli, già Consigliere del Consiglio Superiore dei lavori pubblici del Ministero delle Infrastrutture, ha approfondito il rapporto tra Energia eolica, nanoparticelle e salute; l’Ing. Eugenio Tropeano, Consulente presso la ReFeel Milano, ha parlato dell’efficienza energetica e delle sue applicazioni nel settore alberghiero; infine la Dott.ssa Lucia Sbrescia Schettino, Consigliere del Comune di Mercogliano, ha trattato di educazione all’ambiente e al risparmio energetico e dell’impegno degli enti locali in merito.

Dopo la conclusione dei lavori, è stata presentata l‘opera in vetro riciclato del Maestro Giuseppe Rubicco dedicata alle energie rinnovabili. Il vasto programma di incontri di Energy Sud prosegue nel pomeriggio con il convegno “Bioedilizia: il futuro ecologico ed economico… adesso” e continuerà anche domani con il convegno tecnico “Le fonti rinnovabili: luci ed ombre” e l’ultimo panel “Servizio Idrico integrato: Soluzioni alternative per il risparmio energetico negli impianti con sollevamenti”.