Siemens a Piacenza per innovazione e formazione

centro_siemens_piacenzaLa collaborazione tra Politecnico di Milano e Siemens, Socio Fondatore della Fondazione Politecnico di Milano, ha dato modo agli allievi del terzo anno del corso di studi in Ingegneria Meccanica del Polo Territoriale di Piacenza del Politecnico, di frequentare l’insegnamento di “Macchine utensili” presso il Centro Tecnologico Siemens di Piacenza. Gli allievi hanno avuto la possibilità di entrare in contatto con sistemi ad elevato livello di automazione che hanno utilizzato sotto la guida esperta del personale Siemens.

Obiettivo del corso universitario “Macchine Utensili” è quello di fornire ai futuri ingegneri una formazione immediatamente spendibile sul mercato del lavoro, grazie alla possibilità di utilizzare direttamente gli strumenti e le macchine con cui lavoreranno un domani in azienda. Il mezzo è il Centro Tecnologico per le Macchine Utensili a Piacenza, dove oggi vengono consegnati gli attestati di frequenza agli studenti.

Lezioni teoriche, esercitazioni pratiche e visite formative presso le aziende del settore si sono alternate durante lo svolgimento del corso, che è nato dall’esperienza e dal know-how di Siemens nel settore macchine utensili. Gli studenti del terzo anno di ingegneria hanno potuto operare in una vera officina dotata degli avanzati macchinari, messi a disposizione dal Centro Tecnologico Siemens, che è dotato di tutti gli strumenti occorrenti per progettare e produrre pezzi da semplici a estremamente complessi, per monitorare la produzione, l’efficienza e la produttività delle macchine.

Il corso, giunto alla seconda edizione, ha contato quest’anno 21 studenti iscritti, di cui 16 frequentanti. “Grazie al numero contenuto di frequentanti è stato possibile offrire agli studenti un rapporto più diretto e immediato, una partecipazione costante e la possibilità di approfondire e concretizzare maggiormente l’apprendimento. Ne è una dimostrazione la crescita nella media dei voti delle prime prove in itinere sostenute dagli studenti, che si è alzata dal 22/24 su 30 dello scorso anno, a 24/26 su 30 di quest’anno”  ha affermato il docente del corso “Macchine Utensili”, Ing. Pier Giuseppe Moroni.

L’insegnamento, che ha coniugato esperienza didattica e vita lavorativa, testimonia il profondo impegno di Siemens nella formazione e nell’ innovazione. Proprio questi temi sono al centro della giornata di premiazione attraverso una sessione di orientamento professionale, sviluppata per gli studenti del Polo Piacentino del Politecnico, che avranno anche l’opportunità di ascoltare la testimonianza di un giovane ingegnere del segmento macchine utensili in Siemens.

L’organizzazione del corso rientra nell’ accordo, recentemente rinnovato, tra Politecnico di Milano e Siemens – grazie alla collaborazione con Fondazione Politecnico di Milano – che punta a favorire lo sviluppo di attività e competenze innovative nel nostro Paese attraverso l’integrazione di conoscenze e competenze, attività di formazione e orientamento, consulenze e progetti di ricerca. Il rinnovo dell’accordo va nella direzione di un rafforzamento del legame tra le iniziative industriali e quelle didattiche e di ricerca – sviluppo di progetti congiunti nei settori di comune interesse, come smart city, efficienza energetica e tecnologie per il manifatturiero industriale – e si inscrive in una strategia di partnership, iniziata nel 2004, quando Siemens è diventata Socio Fondatore della Fondazione Politecnico di Milano.