Il TPL è sexy, cool e offre lavoro a 13 mln di persone. Parola di Citytech (VIDEO)

Je t'aime mon bus

Il trasporto pubblico locale (TPL) è sexy, cool ed offre lavoro a 13 mln di persone. O almeno lo è in paesi come la Danimarca, il Belgio o la Svezia che incentivano l’utilizzo dei mezzi pubblici grazie a campagne di comunicazione originali, divertenti e persuasive ma soprattutto investono energie in una risorsa irrinunciabile sia per l’ambiente che per la qualità di vita urbana.

Sul TPL (trasporto pubblico locale) c’è tanto da dire e da imparare ed è per questo che se ne parlerà a Citytech – Fabbrica del Vapore, 28 e 29 ottobre, Milano – che ha in calendario per il 29 ottobre prossimo due convegni sul tema dal titolo “Sexy TPL” (sulle campagne di comunicazione) e “Il TPL come settore di vitale importanza” (con importanti attori del settore).

Eccone un esempio “Ti amo mio bus”:

Investire nel TPL significa ridurre il traffico e la congestione (il cui costo in Europa è di  100 miliardi di euro/anno), le emissioni di CO2, i consumi di petrolio e l’incidentalità stradale. In città come Amsterdam, Barcellona e Dublino il settore TPL offre lavoro a oltre 13 milioni di persone (dati dell’UITP – Unione Internazionale del Trasporto Pubblico), e le aziende di trasporto pubblico sono i primi datori di lavoro del paese. Ma non solo: per incoraggiare i cittadini all’uso del TPL, la pubblica amministrazione fa ricorso a strategie di comunicazione che ne rilanciano l’immagine, rendendola accattivante e sensuale, fresca e frizzante, in una parola: ‘sexy’.

In Italia a che punto siamo? Il TPL è una risorsa irrinunciabile per le nostre città, ma sempre più spesso è soggetto a tagli e attacchi che minano la sua sopravvivenza. Le campagne di comunicazione che dovrebbero promuovere l’utilizzo di autobus, tram, metropolitane e treni, troppo spesso sono percepite dall’utente finale come obsolete e poco “cool. In Italia, secondo dati dell’Osservatorio Isfort sulla Mobilità, dal 2009 al 2012 si registra un netto quelli aumento nell’utilizzo dei mezzi pubblici che copre 15% del totale degli spostamenti. Eppure, i finanziamenti statali per il trasporto pubblico si sono ridotti da 6,4 miliardi del 2010 a 4,3 nel 2013 – lasciando in alcuni casi le aziende nella condizione di non poter erogare il servizio – e parallelamente il costo degli abbonamenti è cresciuto del 29%, disincentivandone l’uso.

Guarda le 4 Campagne di comunicazione “It’s better to travel in group”:

Il convegno “Sexy TPL” si terrà martedì 29 ottobre, (9.00-11.00), nella Sala Corridoio della Fabbrica del Vapore. Un convegno innovativo volto al confronto tra aziende italiane e i direttori della comunicazione di aziende straniere. Tra gli ospiti: Sylvie CAPPAERT-BLONDELLE, Direttore della Comunicazione della UITP, International Association of Public Transport; Simone Tornabene, Docente di strategia e marketing, Ninja Marketing; Robert Sahlberg, Karlstadsbuss Svezia; Blanka Brozova, ROPID Praga, Repubblica Ceca; Tamara De Bruecker, Direttore della Comunicazione, De Lijn Belgio.

Seguirà il convegno “Il TPL come settore di vitale importanza” sempre martedì 29 ottobre (14.30-18.00, Sala Corridoio) moderato da Giampaolo Roidi, direttore Metro e con la partecipazione di: Andrea Boitani, Professore Università Cattolica del Sacro Cuore; Renzo Brunetti, Presidente ANM Napoli; Andrea Colombo, Assessore alla Mobilità e Trasporti del Comune di Bologna; Anna Donati, delegata del Sindaco per la mobilità sostenibile al Comune di Napoli; Francesco Ferrante, Fondatore Green Italia; Claudio Lubatti, Assessore Viabilità e Trasporti del Comune di Torino; Pierfrancesco Maran, Assessore alla Mobilità, Ambiente, Metropolitane, Acqua pubblica, Energia Comune di Milano; Pietro Spirito, dirigente di Atac e docente di Economia dei trasporti. Chiude i lavori del convegno Erasmo De Angelis, Sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti con delega al TPL.

CityTech, convegni ed esposizione sulla mobilità nuova (di cui AmbienteQutotidiano.it è mediapartner), si terrà il  28 e 29 ottobre a Milano (Fabbrica del Vapore) ed è realizzato da Clickutility on Earth, in partnership con il Comune di Milano e Commissione Europea – Rappresentanza Regionale a Milano. Per informazioni: www.citytech.eu. L’evento è aperto al pubblico e gratuito, per iscriversi è necessario compilare il form online.