Edifici a impatto zero: la nuova sede della CNA Nazionale si veste di "green"

nuova sede CNAFotovoltaico, pompe di calore e automazione: la sede nazionale della CNA si tinge di green ed inaugura una nuova veste per l’edificio romano che ospita gli uffici amministrative dell’associazione. L’obiettivo raggiunto è di zero emissioni nell’ambiente grazie ad un alimentazione energetica che non impiega combustibili fossili.

Martedì 26 novembre 2013, alle ore 12.00, la CNA, Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, inaugura la nuova sede nazionale, in Piazza Armellini 9 A, a Roma.

Si tratta di un edificio di Classe B, che utilizza fotovoltaico, solare termico, pompe di calore per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti, con recupero di calore per il riscaldamento idrico. L’attenzione all’ambiente passa attraverso il controllo domotico costante e totale dell’edificio, che assicura parametri ottimali per il ricambio d’aria e condizioni di benessere ambientale. L’edificio è quindi altamente “performante”: una pelle che respira che non consuma energia da combustibili fossili, centrando l’obiettivo di rilasciare nell’ambiente “emissioni nulle”.

La presentazione ufficiale dell’edificio è prevista per martedì 26 nel corso di un incontro in cui interverranno: Enrico Giovannini, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Ignazio Marino, Sindaco di Roma, Mons. Guerino Di Tora, Vescovo Ausiliare della Diocesi di Roma, Ivan Malavasi, Presidente Nazionale CNA, Sergio Silvestrini, Segretario Generale CNA.

(Comunicato stampa)