Green jobs: al via 4 workshop sul giornalismo ambientale ed eco-inchieste

green student libroSta per partire a Roma il ciclo di workshop di giornalismo ambientale che vedrà come protagonisti alunni delle scuole medie e superiori ed universitari della capitale, i quali saranno impegnati in inchieste giornalistiche che avranno come tema centrale la sostenibilità ambientale.

L’iniziativa rientra nel progetto “Giornalisti Nell’Erba”, un’idea premiata come progetto Fuoriclasse dalla Regione Lazio, suddivisa in un ciclo di 4 workshop dal titolo “Si fa presto a dire green”.

Durante tale periodo i ragazzi dovranno comportarsi come dei veri e propri reporter alla ricerca della verità, ovvero nel comprendere se le politiche aziendali adottate dalle grandi aziende siano indirizzate o meno verso una corretta tutela dell’ambiente. Dal 30 gennaio ad inizio aprile i giovani green reporter effettueranno inchieste riguardanti l’operato di varie aziende, come ad esempio Unilever, Carlsberg Italia e Novamont, con un tutoraggio di giornalisti ambientali e scientifici, esperti e ricercatori, uniti ad una preziosa collaborazione della Fima (Federazione Italiana Media Ambientali) e del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, produrranno così al termine dei quattro incontri 4 inchieste multimediali su 4 tematiche specifiche.

Gli incontri spazieranno su diversi argomenti, tra cui l’eco-design, in cui verrà eseguito uno studio di ricerca sulle componenti basilari di una costruzione, dal titolo “Green sin dall’inizio”. Si procederà ad uno studio sul ciclo produttivo dei prodotti classificati green, criticando la facilità con cui si definisce un prodotto sostenibile, tale workshop sarà in collaborazione con Novamont. Anche le multinazionali saranno sottoposte ad una attenta osservazione sui loro comportamenti a basso impatto ambientale su diversi fronti, il nome dell’incontro sarà “Può una multinazionale essere green?”. Ed infine l’ultimo incontro “Come si misura la greenicità” riguarderà i metodi di valutazione e misurazione dell’impatto ambientale delle imprese, tenendo conto delle linee guida stabilite dal Ministero dell’Ambiente.

È un progetto che si pone come obiettivo principale la formazione e la sensibilizzazione verso una tutela ambientale ed una comunicazione che sia efficace, chiara, fatta di nuovi linguaggi tecnologici, e poter acquisire una capacità di lettura ed analisi critica verso un sistema aziendale sempre di più rivolto ad una attenta tutela verso l’ambiente.