Screening sanitari nella Terra dei Fuochi: "La provincia di Napoli è stata incredibilmente esclusa"

Terra fuochi
Terra fuochi

Terra fuochi

Proteste per il mancato inserimento di alcune aree di Napoli nello screening sanitario gratuito previsto dalla legge sulla Terra dei fuochi.

Particolarmente elevata la mobilitazione nella periferia di Napoli, dove alcuni quartieri (come Chiaiano e Pianura) hanno ospitato negli anni discariche di rifiuti indifferenziati.

Il presidente dell’VIII municipalità (che comprende i quartieri di Chiaiano e Scampia), Angelo Pisani, parla di “situazione vergognosa e allucinante”.

Il consigliere comunale Marco Nonno (Fdi) ricorda che “a Pianura e Chiaiano insistono enormi discariche che tuttora generano malattie e rischi per la salute pubblica. Questo decreto e’ solo un grande bluff visto che non tiene in debita considerazioni che nel capoluogo partenopeo insistono due tra i piu’ grandi invasi d’Europa. Zone dove i cittadini sono esposti a pericoli permanenti, dove le popolazioni fanno i conti con incidenze tumorali altissime”.