Ritirati alcuni lotti del vaccino antinfluenzale dopo tre morti sospette

vacciniI Carabinieri del Nas si sono presentati nei depositi farmaceutici e nelle farmacie di tutta Italia per verificare l’avvenuto ritiro dal mercato del vaccino antinfluenzale FLUAD della Novartis Vaccines e Diagnostic s.r.l.

Il motivo del ritiro sarebbe attribuito a tre morti sospette legate alla somministrazione di dosi dei due lotti del vaccino il cui utilizzo è stato oggi bloccato dall’Agenzia italiana del farmaco. I decessi, due avvenuti in Sicilia e uno in Molise,  “hanno avuto esordio entro le 48 ore dalla somministrazione delle dosi dei due lotti 142701 e 143301, destinati alle Asl”, fa saper l’Aifa. Una quarta persona, molisana, è in gravi condizioni e ha manifestato i sintomi dopo le 48 dalla somministrazione.Un comunicato dell’AIFA, l’Agenzia Italiana per il Farmaco è eloquente nel precisare che: “A seguito delle segnalazioni di quattro eventi avversi gravi o fatali, verificatisi in concomitanza temporale con la somministrazione di dosi provenienti dai due lotti del vaccino in attesa di disporre degli elementi necessari, tra i quali l’esito degli accertamenti sui campioni già prelevati, per valutare un eventuale nesso di causalità con la somministrazione delle dosi dei due lotti del vaccino, l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha disposto, a titolo esclusivamente cautelativo, il divieto di utilizzo di tali lotti.II Comando Carabinieri perla Tutela della Salute è invitato a verificare l’avvenuto ritiro e, in caso di mancato adempimento da parte della ditta interessata, procederà al sequestro dei lotti dei medicinale. ”

In virtù di tale comunicazione, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, invita i pazienti a non utilizzare il medicinale in questione riferito ai lotti di cui al comunicato istituzionale.