La carica dei 100 per pulire spiagge e fondali marini

mozziconi-sigarette-spiaggiaRispetto e amore per l’ambiente, tutela del mare e delle spiagge.

E’ il motto della quinta edizione della manifestazione “Manutenzione ambiente e mare” andata in scena questa mattina a Bacoli e che ha visto cento volontari impegnati nella pulizia dei fondali marini della Rada e della spiaggia di Miseno. L’iniziativa rientra nel programma delle “Giornate ecologiche” promosse e patrocinate dal comune di Bacoli.

«Mi preme ringraziare i tanti volontari che anche a Miseno hanno dimostrato spirito di sacrificio e attaccamento alla propria terra – afferma il sindaco di Bacoli Ermanno Schiano –   Queste giornate ecologiche sono il frutto di una sinergia tra istituzioni, associazioni e cittadini all’insegna dell’ecologia e della promozione del patrimonio storico-archeologico e paesaggistico della città. Come amministrazione comunale, così come fatto per gli anni precedenti, abbiamo voluto promuovere questa serie di eventi finalizzati alla tutela e alla valorizzazione dell’ambiente anche nella prospettiva di sensibilizzare comportamenti più rispettosi verso l’ambiente attraverso momenti di socializzazione tra i partecipanti».

Alla giornata ecologica hanno partecipato, tra gli altri, il Cral Selenia Fusaro – Sezione subacquei, ABA (Associazione Bacoli Ambiente), il secondo reparto tecnico di supporto della Guardia di Finanza di Bacoli, la Capitaneria di porto di Baia, la Protezione Civile, insieme a numerose associazioni e volontari.

«Queste manifestazioni hanno lo scopo di sensibilizzare le coscienze dei cittadini ad avere maggiore cura dell’ambiente» ha spiegato il tenente colonnello Biagio Looz. L’iniziativa è partita il 23 aprile scorso dopo un incontro tra l’amministrazione comunale e i rappresentanti delle associazioni locali. Domenica 17 maggio è toccato alla spiaggia del Poggio e agli antistanti fondali marini; il 24 maggio invece è stata la volta della spiaggia di Marina Grande; il 21 giugno la pulizia sarà effettuata presso la spiaggia di Baia; infine il 28 giugno toccherà agli specchi d’acqua antistanti le sponde del lago Miseno.