Apple punta all'energia pulita in Cina

negozio apple

Apple sempre più green e punta all’energia pulita con nuovi investimenti in Cina.

Il colosso di Cupertino ha annunciato due programmi energetici per ridurre le emissioni di gas serra dei suoi partner commerciali.

“Il cambiamento climatico è una delle grandi sfide del nostro tempo – ha detto Tim Cook – siamo fortemente convinti dell’importanza di lasciare un mondo migliore di quello trovato con la speranza che molti altri fornitori, partner e altre aziende si uniscano a noi in questo importante impegno”.

Secondo Apple, i programmi lanciati in Cina eviteranno la produzione di oltre 20 milioni di tonnellate di sostanze inquinanti fino al 2020. In pratica, “come togliere dalle strade quattro milioni di veicoli l’anno”, sottolinea la società.

I programmi di Apple prevedono, tra gli altri, la costruzione di centrali da oltre 200 megawatt legate all’energia eolica e solare nelle regioni orientale e meridionale della Cina.

Produrranno l’equivalente dell’energia usata da oltre 265mila case cinesi in un anno e inizieranno a compensare l’energia usata nelle forniture di Apple. Secondo un rapporto di Greenpeace rilasciato a maggio, Apple, Facebook e Google guidano gli sforzi delle aziende tecnologiche per alimentare Internet solo con energia rinnovabile, a differenza di altre compagnie come Amazon, che invece difetta in trasparenza e chiarezza.