I lampioni led che controllano la rete urbana per ridurre i consumi del 50% nelle città

smart city

Sap e Philips pochi giorni fa hanno annunciato la loro collaborazione per migliorare la rete di illuminazione smart nelle città del futuro.

Il progetto rinnovabile tra le due società ha preso il via a Buones Aires e vuole sviluppare il lampione intelligente capace di monitorare i flussi di traffico, la situazione dei parcheggi e comunicare con la piattaforma di controllo delle smart cities.

Si parte dunque dalla capitale argentina, dove i sistemi intelligenti di illuminazione verranno installati su 91.000 lampioni, controllati con il sistema Philips Citytouch interfacciato con la piattaforma Hana di Sap. Questo sistema di rilevazione dati da parte dei lampioni connessi consentirà alla pubblica amministrazione di avere informazioni utili riguardanti il traffico, il deflusso delle acque dopo i temporali, l’affollamento delle fermate del trasporto pubblico e la disponibilità dei parcheggi.

Lo scopo del progetto è quello di ridurre i consumi energetici del 50% e di rendere più sicura la città attraverso l’illuminazione stradale che serve anche da rete di controllo urbano.

“Insieme a SAP, possiamo rapidamente trasformare le città del mondo in vere e proprie smart cities, supportandole nell’affrontare una ampia varietà di esigenze derivanti dall’espansione urbana e dalla crescita della popolazione, concretizzando i vantaggi della luce oltre l’illuminazione”, spiega Bill Bien, Head of strategy e marketing di Philips Lighting.