No alla centrale biomasse di Capaccio: le proteste

biomasse“Nonostante i pareri negativi, il Consiglio dei ministri ha dato l’ok per la costruzione dell’impianto a biomassa a Capaccio. Una scelta decisamente sbagliata e contro il territorio, i prodotti di eccellenza, il turismo e soprattutto la salute pubblica”.

Così Michele Cammarano, consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle sulla decisione di avviare il progetto di costruzione della Centrale a Capaccio nel salernitano.

“Se il progetto si dovesse concretizzare sarebbe un fatto gravissimo – aggiunge – il M5S continuerà ad opporsi”. “Ricordo che l’Asl di Salerno, la Sovrintendenza hanno espresso parere negativo insieme agli Enti locali – continua – senza contare le tante interrogazioni presentate a livello parlamentare”. “Il M5S continuerà a informare e sensibilizzare i cittadini – conclude Cammarano – con la presenza dei gazebo nelle piazze e affianco alle persone preoccupate di vedere il proprio territorio aggredito e deturpato”.