Usare i cotton fioc per pulire le orecchie è dannoso, lo studio shock

cotton_fioc

Secondo uno studio del Washington Post, usare i cotton fioc per pulire le orecchie è pericoloso. Partendo da un episodio che ha riguardato la madre, il giornalista Robert A. Ferdman ha scoperto che utilizzare i bastoncini causa un forte prurito alle orecchie e innesca a lungo andare un “circolo vizioso”.

Eppure, fa notare il giornalista nell’inchiesta, le confezioni riportano spesso l’avvertenza “Non inserire nel canale uditivo”. A confermare ciò anche l’intervista a Dennis Fitzgerald, un otorinolaringoiatra di Washington, che ha spiegato al quotidiano statunitense quanto sia di moda l’utilizzo errato dei cotton fioc: «Qui arrivano di continuo persone con problemi causati dai cotton fioc. Qualsiasi specialista al mondo vi dirà che succede in continuazione. Le persone ci dicono che li usano solo per truccarsi, ma noi sappiamo cos’altro ci fanno: li infilano nelle orecchie».

L’inventore dei cotton fioc è Leo Gerstenzang. L’idea di realizzare il prodotto gli è venuta dopo aver visto sua moglie pulire il loro figlio con il cotone, dunque la finalità primaria era di utilizzare i cotton fioc sulla pelle dei bambini, «non sono mai stati venduti per essere utilizzati all’interno delle orecchie», chiarisce il Washington Post. Per la prima volta sul mercato nel 1923, i bastoncini di cotone non erano come si presentano oggi: erano di legno ed avevano una sola estremità imbottita.

L’unico punto delle orecchie indicato da pulire col bastoncino è sempre stato il padiglione auricolare esterno, non di certo le cavità uditive interne. Come sottolineava un vecchio articolo del quotidiano americano pubblicato nel 1990, «Il vero motivo per cui continuiamo a usare i cotton fioc per le nostre orecchie è semplice: è una sensazione fantastica. Le nostre orecchie sono disseminate di terminazioni nervose che inviano segnali alle altri parti del nostro corpo. Solleticarne le parti interne stimola un senso di piacere viscerale. Ma non solo. L’utilizzo dei cotton fioc innesca quello che i dermatologi definiscono il ‘ciclo prurito-grattamento’, una forma minore di dipendenza che si auto-alimenta. Più usiamo i cotton fioc, più prurito avvertiamo alle orecchie; e più prurito avvertiamo alle orecchie, più li usiamo».