Panasonic: fotovoltaico in silicio cristallino ottiene efficienza del 23,8%

fotovoltaico_silicio_cristallino

La Panasonic ha annunciato la realizzazione del primo pannello fotovoltaico in silicio cristallino con un’efficienza che supera la soglia del 23%.

Una conversione della luce in elettricità mai vista prima nel settore delle rinnovabili. Questo risultato regala all’azienda giapponese il record assoluto, battendo il precedente primato del 22,8%.  Il fotovoltaico HIT – questo il nome del nuovo pannello in silicio cristallino – raggiunge un’efficienza del 23,8% con un modulo di apertura 11.562 cm².

Grazie alla tecnologia HIT – Heterojunction with Intrinsic Thin layer – il nuovo fotovoltaico in silicio cristallino deve le sue prestazioni in particolare a tre elementi: riduzione delle perdite di prestazioni dovute alla ricombinazione dei portatori di carica (particelle elettriche generate dalla luce) tramite strati di laminature di silicio amorfo di alta qualità sulla superficie del substrato di silicio monocristallino; riduzione della perdita ottica; minimizzazione della perdita di resistenza.

Già nel 2014 Panasonic aveva annunciato un’efficienza di conversione del 25,6% nella sua linea di celle in silicio. Tuttavia questi dati restano ancora “da laboratorio”, dunque non è detto che portino agli stessi risultati anche in condizioni ambientali.