“Raee Parking”, a Milano il container che ricicla i rifiuti elettronici

raee_parking_container

Arriva a Milano “Raee Parking”, il progetto sperimentale itinerante di raccolta dei rifiuti elettrici ed elettronici.

Si tratta di un container automatizzato che gira per la città, posizionato in cinque diversi luoghi per un periodo di circa 2 mesi. Il macchinario eco-sostenibile offre ai cittadini la possibilità di disfarsi di oggetti elettronici ed elettrici, come cellulari vecchi, asciugacapelli malfunzionanti, lampadine esauste, tostapane arrugginiti.

Per poter accedere al servizio, occorre recarsi al container e inserire nell’apposita fessura la Carta Regionale dei Servizi (CRS) e selezionare il tipo di rifiuto che si vuole gettare.

«La raccolta differenziata a Milano ha raggiunto il 53% – sottolinea in una nota l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran – con una crescita di 20 punti percentuali in soli tre anni che ci ha portato ad essere una delle città più virtuose d’Europa. Con questo nuovo progetto sperimentiamo nuove modalità di raccolta, offrendo ai cittadini un servizio innovativo e sensibilizzandoli ad una tipologia di raccolta molto importante per l’ambiente».

La sperimentazione durerà 10 mesi in cinque zone della città, tutti i giorni dalle 7 alle 21.

«Grazie al Raee Parking i cittadini di Milano hanno una nuova agevole opportunità per conferire i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche ed avviarli a recupero, oltre al già consolidato Centro Ambientale Mobile, la ricicleria itinerante di Amsa, e alle cinque riciclerie presenti sul territorio di Milano», ha dichiarato il responsabile operativo di Amsa-Gruppo A2A, Mauro De Cillis.

Il progetto eco-friendly è realizzato da Amsa e sponsorizzato da Ecolight, un consorzio nazionale senza fini di lucro nato con l’obiettivo di garantire le operazioni di recupero e riciclo dei Raee fissati dalle normative europee di settore.