Inchiesta sul petrolio in Basilicata, Galletti: «Andiamo avanti a testa alta»

ministro-galletti

Il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti – secondo quanto riportato dall’Ansa – ha espresso piena fiducia sul lavoro dell’Italia nel campo della sostenibilità. L’inchiesta sul petrolio in corso in Basilicata non arresterà lo sviluppo della green economy: «Le dimissioni della Guidi per ragioni di opportunità sono un segnale chiaro. Andiamo avanti a testa alta a fianco dell’Italia sana e che lavora», ha dichiarato il ministro. «Questo governo sta sostenendo con la massima determinazione la transizione verso la green economy del sistema Italia, pratica la massima durezza verso chi inquina attraverso la nuova normativa sugli ecoreati, sta rafforzando il sistema dei controlli e sta mostrando un senso delle istituzioni che non ha molti esempi nel passato».

«L’Italia non è un paese di inquinatori, le aziende italiane non sono nemiche dell’ambiente. Dobbiamo evitare che una vicenda specifica sulla quale la magistratura indaga e un Tribunale deciderà se e quali colpe vi sono, diventi l’occasione per una polemica strumentale non solo anti-governo ma anche anti-impresa», ha concluso Galletti.