Londra, inaugurata la pensilina solare che alimenta la "smart signage"

pensilina_solare

Londra sempre più green. Durante una cerimonia pubblica organizzata dal partito dei Verdi è stata inaugurata la prima pensilina solare, una struttura che utilizza vetro fotovoltaico trasparente capace di produrre energia a ogni fermata dell’autobus. Il nuovo impianto genera 2 mila kWh, la quantità di energia stimata per alimentare una casa.

Realizzato dalla Polysolar, società specializzata nella tecnologia del “vetro solare”, il progetto è stato ideato in collaborazione con Marshalls. «La pensilina solare non fornisce solo la dimostrazione di funzionalità, prestazioni ed estetica del nostro vetro fotovoltaico, ma rappresenta una importante innovazione delle sue applicazioni», ha dichiarato Hamish Watson, fondatore e CEO di Polysolar.

L’obiettivo di questa idea è mostrare come le infrastrutture urbane possano rivelarsi utili anche nel campo dell’energia rinnovabile. L’azienda aspira ad installare il suo prodotto in tutte le infrastrutture legate ai trasporti londinesi, dalle pensiline alle stazioni di ricarica per i veicoli elettrici, dai passaggi pedonali ai parchi ciclabili.

Oltre a produrre energia, la nuova struttura offre riparo dalla pioggia ai passanti grazie al suo tetto fotovoltaico a farfalla, caratterizzato da una forma a V per canalizzare l’acqua piovana. Anche il lato verticale della pensilina è pensato per ottenere la massima efficienza: per realizzarlo, la Polysolar ha utilizzato la tecnologia a film sottile in grado di produrre energia anche da un’angolatura poco funzionale. Inoltre, l’innovativa pensilina solare installata a Londra è in grado di generare energia anche in condizioni di scarsa illuminazione. Tutta l’energia pulita ricavata dalla struttura fotovoltaica sarà utilizzata per alimentare la segnaletica intelligente e le altre infrastrutture posizionate nei dintorni.