Turismo sostenibile: NidoHouse, il temporary hotel ad energia zero parte da Iseo

BISOL NidoHouse TH

La nuova frontiera del turismo sostenibile è la NidoHouse Temporary Hotel (TH), una rete di mini hotel ecosostenibili “temporanei” il cui fabbisogno energetico è auto-soddisfatto al 100% da sistemi non inquinanti.

Dopo la creazione di NidoHouse, progetto 100% green di unità residenziale di cartone, è nata una nuova forma di turismo, chiamata NidoHouse Temporary Hotel (TH), una forma di turismo totalmente nuova che offre agli ospiti la possibilità di godersi un ambiente rilassante ma nello stesso tempo unico nel tempo.

Si tratta di una presenza “temporanea” di piccole unità autosufficienti energeticamente: ogni residenza sarà infatti nello stesso luogo per un ciclo di vita di non più di 120 giorni in un anno con una pianificazione di tre anni per la ripetibilità dell’evento.

Ogni dettaglio dell’installazione temporanea è stato progettato per garantire il massimo comfort e autosufficienza energetica in soli 20 m². Per fare ciò, il team di NidoHouse ha dovuto cercare prodotti altamente performanti con un funzionamento affidabile e allo stesso tempo soddisfare anche la necessità di un design accattivante.

Il primo NidoHouse TH è stato installato a Sulzano a partire dal 18 giugno ed è stata un’occasione unica per ammirare l’imperdibile arrivo dell’artista Christo con la sua opera di land art “The Floating Piers” sul lago d’Iseo, pertanto gli ospiti hanno potuto godere di un ambiente rilassante e una vista mozzafiato sul lago d’Iseo e sull’opera d’arte di Christo.

I progettisti Francesca Fadalti e Michela Romano hanno scelto come partner strategico per gli impianti, l’azienda BISOL, specializzata nella realizzazione di mocro sistemi fotovoltaici off-grid (non allacciati alla rete elettrica nazionale) di prima qualità adattabili a qualsiasi fonte di energia e in svariati contesti applicativi come camper, case o anche interi paesini e fabbriche remote. Tali sistemi forniscono energia elettrica in aree remote che non hanno accesso alla rete elettrica o servono come back-up a una fonte di alimentazione esistente. Per il NidoHouse TH l’azienda ha progettato un completo sistema FV off-grid su misura per garantire l’indipendenza energetica della casa, che ha la possibilità di utilizzare immediatamente l’elettricità prodotta dai moduli oppure stoccarla nelle batterie e utilizzarla durante la notte per alimentare diverse apparecchiature.

Nello specifico, questo primo NidoHouse TH sarà disponibile fino a metà ottobre 2016 all’interno di una proprietà privata già adibita a B&B, nel comune di Sulzano con ingresso privato, piscina e giardino che termina nel lago. Potete prenotare un soggiorno in questo piccolo paradiso grazie al permesso temporaneo d’installazione ottenuto con la collaborazione del dinamico sindaco del Comune di Sulzano, la Sovraintendenza per i Beni Ambientali di Milano e i partner del progetto.

BISOL - NidoHouse TH 2016

NidoHouse TH prevede un programma di collaborazione con i proprietari ed i gestori di strutture ricettive già esistenti che desiderano creare altre unità d’ospitalità. La prenotazione permetterà agli ospiti la scelta di opzioni e configurazioni personalizzate: stile, accessori, fragranze, pacchetti gourmet e quant’altro l’ospite possa immaginare.

Diverse possibilità sono anche offerte da BISOL, infatti il sistema FV off-grid micro è solo una delle opzioni disponibili nel vasto portafoglio dei sistemi off-grid ed ibridi BISOL che variano per dimensioni, tipo di applicazione e potenza di uscita. La vasta scelta offre infinite possibilità di affidabili fonti di alimentazione adatte ai diversi profili di consumo energetico, Tutti i sistemi possono essere completamente personalizzati per soddisfare lo stile di vita individuale, la posizione geografica e le abitudini di consumo energetico.

BISOL - NidoHouse: dettaglio