Terra dei Fuochi: dal 2 ottobre sarà online il sito sugli screening ambientali

rifiuti tossici terra dei fuochi

“Il Ministero ha fatto la sua parte, ora sta partendo la Regione”. Lo ha detto il ministro della Salute Beatrice Lorenzina, presente a Napoli per l’inaugurazione dell’anno accademico del nuovo corso di laurea della Federico II in Scienze Nutraceutiche, in merito all’avvio degli screening sanitari nella Terra dei Fuochi: “Presto un sito con tutte le informazioni”.

Appena la scorsa settimana, il servizio di Le Iene nella Terra dei Fuochi ha tanto fatto discutere riguardo gli impegni presi dal Governo. Personaggi di spicco della lotta contro i roghi tossici – come Don Patriciello, Raffaele del Giudice e Angelo Ferrillo -, guidano la “iena” Toffa tra i campi interdetti alla coltivazione, così come previsto dal decreto legge dello scorso febbraio, ma che in realtà ancora producono pesche, fagiolini e verdure di ogni genere da destinare alla vendita.

“Abbiamo pensato alla necessità di dare comunicazione del lavoro che si stava facendo sulla terra dei fuochi – ha dichiarato Lorenzin, sottolineando di aver partecipato a un tavolo durante il quale si è  discusso sia della situazione di Taranto che di quella in Terra dei fuochi, ha riferito che “stiamo andando avanti e – ha aggiunto – spero di avere i primi risultati al più presto”.

Il ministro ha riferito che è in fase di realizzazione un sito internet promosso di concerto dai ministeri della Salute, dell’Agricoltura e dell’Ambiente, in cui “ci saranno le informazioni sanitarie, dall’Agricoltura all’Ambiente, e sarà disponibile on line dopo il 2 ottobre.

I cittadini avranno accesso a tutte le informazioni sulla Terra dei Fuochi e sugli screening. Un sito che – ha concluso Lorenzin – ho voluto fortemente”.