Mobilità elettrica, Magneti Marelli investe a Bari 36 milioni

l43-magneti-marelli-130404234335_medium

La Magneti Marelli, società del gruppo Fiat Chrysler Automobiles, ha presentato alla Regione Puglia un piano di investimenti da 36,5 milioni per brevettare un motore completamente elettrico nello stabilimento di Bari.

Presentato a dicembre scorso agli uffici di Puglia Sviluppo, il progetto prevede un finanziamento pubblico di 8,9 milioni di euro per la salvaguardia dei livelli occupazionali, con l’obiettivo di consolidare la posizione dell’azienda Magneti Marelli nel campo innovativo dell’automotive. Con il nuovo programma la multinazionale italiana – che nello stabilimento di Bari conta 950 dipendenti -, sostituisce al vecchio motore ad alimentazione ibrida della potenza inferiore a 60 chilowatt un motore elettrico con una potenza variabile tra i 150 e i 300 chilowatt.

Questi investimenti sono la conferma che l’azienda pugliese si sta muovendo sempre più verso il settore green. Tuttavia, nonostante i passi avanti nella progettazione e realizzazione dei motori delle auto del futuro, Magneti Marelli resta comunque altamente specializzata nei sistemi di iniezione e nelle pompe ad alta pressione. Non a caso, nel pacchetto presentato a Puglia Sviluppo c’è anche la creazione di linee produttive che migliorano le prestazioni di questi motori.