“Tutti i cammini portano a Roma” nel rispetto dell’ambiente

logo cammini di roma

Chiude a San Pietro l’iniziativa “Tutti i cammini portano a Roma” nel rispetto dell’ambiente e della mobilità sostenibile.

Si è conclusa questa mattina a Piazza San Pietro, in occasione dell’Angelus del Papa, la manifestazione Tutti i Cammini portano a Roma, promossa da Earth Day Italia con il patrocinio della Regione Lazio in collaborazione con ANCI Lazio, Federtrek Escursionismo e Ambiente, CAI Lazio.

L’iniziativa proponeva l’arrivo a Roma attraverso il percorso a piedi di quattro Vie Sacre (Via Francigena nel Nord e nel Sud, Cammino di Francesco, Cammino di Benedetto). Alle questioni del rispetto dell’ambiente e della mobilità sostenibile, al primo posto nelle attività che Earth Day Italia svolge lungo tutto l’anno, la manifestazione mirava a coniugare i temi del rilancio dei cammini del Lazio – importante patrimonio nazionale spesso sottovalutato -, quello del cammino come occasione di spiritualità, incontro e condivisione e quello della solidarietà e della pace.

Giunti nel pomeriggio dell’8 ottobre nella Basilica di San Paolo fuori le Mura e accolti dagli organizzatori, dopo il passaggio della Porta Santa e la partecipazione alla S. Messa presieduta dal Cardinal Vallini, i camminatori si sono poi ritrovati per una cena conviviale durante la quale le tante realtà presenti hanno potuto esprimere apprezzamento per la riuscita dell’iniziativa e consigli per il futuro.

Questa mattina, invece, appuntamento a Piazza San Pietro dove i camminatori si sono uniti a quelli delle associazioni che hanno aderito alla Giornata del Camminare di FederTrek. Dopo aver ascoltato l’Angelus, un lungo corteo composto da camminatori, sindaci dei tanti comuni aderenti, bande musicali e gruppi folkloristici, ha colorato Via della Conciliazione confluendo all’Auditorium.

È qui che i pellegrini hanno ricevuto il saluto di Monsignor Fisichella Presidente del Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione, e la Quadrangola di Priverno, testimonium della manifestazione. Ai partecipanti, inoltre, è stata donata la Bisaccia del Pellegrino, offerta dalla Camera di Commercio di Roma grazie all’azienda speciale Agro Camera

La manifestazione, inserita nel contesto del Festival Europeo delle Vie Francigene, rientra nelle attività promosse dalla Regione Lazio per la fase finale del Giubileo della Misericordia.

“Al termine di questa magnifica esperienza, oggi, proprio in concomitanza con la Giornata del Camminare e con la Marcia Perugia-Assisi, abbiamo ritenuto significativo portare il nostro messaggio di solidarietà e pace a Papa Francesco – ha aggiunto Pierluigi Sassi, presidente di Earth Day Italia -. Il cammino rappresenta una modalità di sviluppo della propria spiritualità, la possibilità di attraversare territori meravigliosi accanto a compagni di viaggio con cui si può condividere cibo, acqua, amicizia. Costituuisce inoltre un’occasione straordinaria di turismo e cultura a misura dell’uomo e della natura. In questa prima edizione abbiamo voluto inserire e sottolineare il carattere solidale e pacifico dei cammini: alcuni percorsi avevano un a matrice interreligiosa, altri riprendevano il tema dei profughi, partendo o visitando luoghi preposti alla loro accoglienza. Siamo certi che questa che si conclude oggi sia la prima di una lunga serie di iniziative che coinvolgeranno sempre più persone e promuoveranno consapevolezza e rispetto dell’ambiente”.